PINHOLE


S e l f   P o r t r a i t

 

There's no place, just a revealing light

AREA 240

 

240 sono i chilometri che ho percorso intorno alla zona di Porto Sant’Elpidio, mio paese d'origine nelle Marche. Ho voluto chiamare il progetto AREA 240 in quanto sono rimasta impressionata dalla grandissima quantità di aziende e attività, che ho incontrato nell’arco di 240 km, cadute in disuso o, addirittura, interi stabili ormai in stato di abbandono e deterioramento.Con la crisi, che in Italia sembra non voler terminare, stanno aumentando i casi di aziende in fallimento e in chiusura volontaria.La raccolta di immagini vuole mostrare la natura dei luoghi abbandonati, perduti e all’apparenza impenetrabili, che raccontano di un mondo passato rimasto come cristallizzato nel tempo.E’ così che immagino diventeranno le città in un futuro prossimo; città desolate, stabili decadenti, città che restano in silenzio, ma che hanno molte storie da raccontare. Quelle che vengono chiamate città fantasma, quelle località del Paese un tempo abitate che sono state abbandonate e i cui edifici sono in rovina.Gli edifici abbandonati sono ovunque: nei centri urbani, periferie, campagne, montagne, località balneari. Essi vengono lasciati lì, giorno dopo giorno, notte dopo notte. Perdono ogni giorno un pezzo finchè non ci rendiamo conto un giorno che stanno crollando sotto ai nostri occhi e non resta altro che abbatterli.La maggior parte delle volte si preferisce lasciarli alle spalle e costruire nuovi edifici, un approccio conveniente nel breve termine ma sicuramente non nel lungo periodo.Queste foto non sono solo l’immagine di un tempo passato, ma voglio che siano un esempio e un errore da non ripetere.

Eco Elpidiense

Eco Elpidiense è un progetto che nasce dalla volontà di indagare su quelle che sono le attività del centro di raccolta differenziata e smistamento rifiuti, l’Eco Elpidiense di Porto Sant’Elpidio (FM), e dalla necessità di raccontare l’approccio con il nuovo impianto di biogas che da poco è in funzione in località Castellano (FM), nelle Marche. Quest’ultimo permette di ricavare metano dai rifiuti che vengono depositati in discarica; di questo metano ricavato  il 50% è utilizzabile e trasformabile in energia, mentre il restante 50% viene bruciato poichè non è buono per essere trasformato.Ho passato una settimana insieme agli operatori ecologici seguendoli dalla raccolta porta a porta dei rifiuti urbani fino allo smaltimento degli stessi sia nel centro di raccolta e smistamento dei rfiuti quali carta, vetro e plastica, sia nella discarica di Castellano, dove vengono depositati i restanti rifiuti.Attualmente la società, nata nel 1990, vanta nel proprio organico circa 70 persone con un elevata preparazione tecnica e si avvale di un equipe di professionisti altamente specializzati e fortemente affermati nel proprio settore. Inoltre l’Eco-Elpidiense vanta la copertura di ben cinque comuni quali Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a mare, Montegranaro, Monte San Pietrangeli e Torre San Patrizio.

HABITAT

Secondo uno studio da parte dell' ENPA, Ente Nazionale Protezione Animali, nelle case degli italiani viviono circa 40 milioni di pesci, uccelli, criceti, coniglietti, tartarughe, furetti, serpenti, iguana e via dicendo. Lo dimostra anche il triste fenomeno dell'abbandono, che da tempo coinvolge anche loro. Quasi tutti viviono in condizioni inappropriate e in spazi angusti.

Gli uomini sono gli unici animali che , nel corso dei millenni, hanno sviluppato un adattamento agli ambienti anche interni e di conseguenza riescono a vivere anche in spazi di dimensioni assai ridotte. Ciò nonostante anche per loro risulta impossibile condurre una vita normale in luoghi eccessivamente piccoli.

Immaginiamo cosa succede agli animali imprigionati in gabbie, acquari e teche.

 

Fonti: www.enpa.it

Firenze da cani

Merry Crisis

Merry Crisis intende dare un’ immagine della crisi che sta coinvolgendo l'Italia.La busta di plastica, simbolo del consumismo, viene qui utilizzata come metafora del soffocamento, espressione del sentimento dell'aria che si "rarifica" nella società italiana. Gli scatti vengono realizzati mostrando scene reali della quotidianità della città (fermata dell’autobus, biblioteca, bancomat,...) e proponendo alla gente presente nei luoghi a collaborare a questa performance. Indossando la busta, divengono così attori della propria realtà sociale. Non sempre si incontrano persone disposte a partecipare, ma molte altre si propongono volontariamente, come sentissero il bisogno di esprimere il proprio disagio.Il momento dello scatto diviene, pertanto, la manifestazione di una paradossale invivibilità all’interno del sistema stesso in cui viviamo, creando di conseguenza un’immagine shock anche per chi dall’esterno osserva la performance.

 

 

Progetto realizzato in collaborazione con Emma Grosbois

http://merrycrisis.carbonmade.com/projects/4855503#1

Nagar Kirtan

Domenica 21 aprile 2013, in occasione del giorno del Baisakhi, gli indiani sikh della regione Marche si sono dati appuntamento per un'importante e colorata processione che, attraversando le vie del centro di Porto Sant'Elpidio, è arrivata fino in Piazza Garibaldi. La processione chiamata in lingua originale Nagar Kirtan, è l'evento più significativo di questa ricorrenza. Il corteo preceduto dal veicolo che trasporta il libro sacro Adhi Granth, è partito dal luogo di culto presso la zona industriale di Porto Sant'Elpidio.

Il Baisakhi nasce da una festività che dava il via alla stagione del raccolto e per i sikh assume il duplice significato di festa gioiosa e di momento di orgoglio dell'identità religiosa.

POLIMODA INTERNATIONAL INSTITUTE

Master in Fashion Design Advanced - Polimoda International Institute

 

Designer & Styling

Mmy Mari

 

Model

Anna Moser

 

Photo assistant

Mattia Micheli 

 

Photo

Giulia Piermartiri 

 

Master in Fashion Design Advanced - Polimoda International Institute

 

I AM HOME

 

Designer

Ming-Yi Hsieh

 

Stylist

Corina Nastase

 

Model

Anna Moser

 

Video

Red Spot Videomakers

 

Master in Fashion Design Advanced - Polimoda International Institute

 

METAMORPHOSIS

 

Designer & Styling

Fang Hsuan Chou

 

Model

Anna Moser

 

Video

Red Spot Videomakers

 

 

Master in fashion styling 

 


Reconstruction of myself

 

Styling

Ximena Go

Master in Fashion Styling - Polimoda International Institute

 

Chaos

 

Concept & Styling

Ximena Go


Model

Melanie Van Der Merwe

 

Postproduction

Mattia Polisena

 

Concept & Styling

Dana Mortada


Model

Chiara Maddalena

 

Master in Fashion Styling - Polimoda International Institute

 

Deconstruction

 

Concept & Styling

Ximena Go


Models

Katie Stallings 

 

Master in Fashion Styling - Polimoda International Institute

Find an object/garment out of Fashion and make it desirable and fashionable. 

Concept & Styling:
Rachel Hemier
Liz Park
Snowy Zhang

Ximena Go

Models:
Jennifer Selmanovic
Chiara Maddalena
Claudia Navarra

Yugyeong Im



Photography
Vittorio Marrucci & Giulia Piermartiri

FONDAZIONE STUDIO MARANGONI

Workshop di Fotografia di Moda

 

MODELLO MARIONETTA

 

Abbigliamento

Malloni

 

Modella

Evelin Dalgliesh

 

Foto

Giulia Piermartiri

Andrea Montagnani

Irene Santoni

 

Athletes's portraits

Il dottor Illy

 

 

OSSERVAZIONE DEL FENOMENO:
sensazione tattile vellutata, una dolcezza che si percepisce subito, un   dialogo equilibrato tra note acide e amare

IPOTESI DA VERIFICARE SPERIMENTALMENTE:
sensazione tattile vellutata, una dolcezza che si percepisce subito, un dialogo equilibrato tra note acide e amare, fiorite e fruttate, caramello, pan tostato, cioccolato, sentori di mandorla e miele che infine concertano una sensazione dolce.

MATERIALI NECESSARI:
1) l’esperienza di quasi ottant’anni di passione familiare e imprenditoriale
2) nove diverse Arabica, selezionate dai migliori raccolti del mondo

STRUMENTI E APPARECCHIATURE:
lavorazione impeccabile che integra le migliori tecnologie 

ESITO ESPERIMENTO:
una ricchezza e un’emozione che nessuna singola qualità di Arabica, da sola, potrebbe dare.

ENUNCIAZIONE DEL PRONCIPIO SCIENTIFICO:
unico, inconfondibile squisito

VALUTAZIONE: iperespresso

Pitti Bimbo Gennaio 2013

EDITORIALS

Architettura / Recupero di un serra agricola
Architettura / Recupero di un serra agricola

 

progetto di

Arianna Piermartiri

 

Una casa pensata per essere vissuta in pieno, per vivere la socialità senza avere problemi di gestione dello spazio.

Una vecchia serra agricola, in disuso da tempo, diventa l'abitazione di una famiglia che ama la campagna.

Durante le ore diurne si gode di un ottimo ambiente luminoso e di un completo contatto con la natura circostante; di notte di uno spazio silenzioso silenzioso e rilassante.

Il fabbricato, pur nella sua semplicità, conserva la classica struttura di un "hangar". Queste qualità si manifestano nel prospetto esterno e nella struttura interna di copertura.

 

Pubblicazione sulla rivista Mappe °0/30 - Luoghi percorsi progetti nelle Marche

 

Fornitura materiali WC & Co. s.r.l.

di Vesprini Barbara e Piermartiri Alberto

Via Pergolesi 11, Porto Sant' Elpidio (FM)

Tel - Fax 0734 993730

http://www.facebook.com/wceco.it

WEDDING

LECOTRIPS 2012

Backstage MALLONI

Elegance